Recanati, blitz in un casolare,
più di tre etti di eroina nascosti in un terreno

Blitz in un casolare,
più di tre etti di eroina
nascosti in un terreno
RECANATI - Blitz della Finanza in un casolare, spuntano oltre 300 grammi di eroina da un terreno. L’operazione è scattata ieri pomeriggio e si è protratta fino a tarda serata. I militari della tenenza di Porto Recanati hanno effettuato un intervento antidroga a Recanati. Sull’attività c’è stato stretto riserbo fino alla tarda serata di ieri, poche le informazioni trapelate anche perché gli accertamenti sono andati avanti per ore. Da quanto emerso i finanzieri delle Fiamme gialle portorecanatesi hanno effettuato un sopralluogo in un casolare in campagna. Con loro c’era anche il cane antidroga del gruppo cinofili della Compagnia di Civitanova. È stato proprio il cane antidroga a individuare i luoghi in cui la droga era stata nascosta. Dopo aver seguito l’odore dello stupefacente, l’unità cinofila ha individuato alcuni punti del terreno e lì si è fermata. Alla fine la scoperta: sotterrata sotto alcuni alberi, infatti, c’era un’importante quantità di eroina, circa 350 grammi di droga purissima. Ieri in serata erano ancora in corso le attività per stabilire quanta e di che qualità fosse l’eroina trovata. Da un calcolo iniziale, approssimativo, il valore della sostanza stupefacente si aggirerebbe sui 63.000 euro. Venduta a una trentina di euro al grammo, da un grammo di quella sostanza è possibile che si potessero ricavare sei dosi. Del ritrovamento è stato informato il pubblico ministero di turno, il sostituto procuratore Rosanna Buccini.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 20 Febbraio 2019, 07:20 - Ultimo aggiornamento: 20-02-2019 07:20

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO