La Folliero e la paura degli extracomunitari:
«Non posso camminare da sola a Milano»

Emanuela Folliero e la paura
degli extracomunitari: «Non
posso camminare da sola...»
«Non posso camminare da sola a Milano». Così Emanuela Folliero esprime tutta la sua paura nei confronti degli extracomunitari presenti nel capoluogo lombardo. In un'intervista rilasciata a Libero la conduttrice di Rete 4 punta il dito contro la sicurezza. «Non mi sento sicura a Milano, ci sono troppi immigrati: quando cammino da sola ricevo insulti osceni». La Folliero poi attacca Beppe Grillo riguardo battuta sulle persone affette da sindrome di Asperger: «È un cretino. Non sa di cosa parla».

Emanuela Folliero: «Mio padre è morto, ma al mio matrimonio ho avuto segnali della sua presenza»

Emanuela Folliero, sexy e generosa in vacanza in Puglia: follower in estasi



«"Bella bocca, pompino gratis?", non mi vesto appariscente, ma l'altra sera questo mi ha detto un extracomunitario tornando a casa - spiega - In altri momenti avrei detto qualcosa, invece sono scappata a casa da mio marito». 
 
 


«Non abito lontano dalla Stazione Centrale di Milano, prima scendevo a portare il cane a fare i bisogni - racconta ancora la Folliero - di solito sto attenta, ma l'altro giorno sono stata presa alla sprovvista e mi è sbucato da dietro un ubriaco. Non voglio fare di tutta l'erba un fascio, non sono tutti così, ma se un bicchiere può contenere solo due dita d'acqua e tu ne versi un litro, l'acqua esonda. La mia proposta è di aumentare i controlli. Almeno vicino alla stazione». 

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 7 Novembre 2018, 12:34 - Ultimo aggiornamento: 07-11-2018 15:43

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO