Ancona, voli cancellati e niente rimborsi:
Codacons denuncia Ryanair per truffa

Voli cancellati e niente
rimborsi: Codacons
denuncia Ryanair per truffa
ANCONA – Mancati rimborsi per i voli cancellati da Ryanair per lo sciopero del personale: il Codacons presenta una denuncia per truffa anche alla procura di Ancona.
“Il Codacons – si legge in una nota- , dopo le numerose cancellazioni dei voli della compagnia aerea registrati ieri in Italia, e le gravissime dichiarazioni dell’operatore che ha annunciato che non concederà alcuna compensazione pecuniaria ai passeggeri danneggiati, presenta oggi un esposto a 28 Procure della Repubblica territorialmente competenti per gli scali dove opera la compagnia irlandese. Tra le procure interessate anche quella di Ancona, in relazione ai voli da e per lo scalo di Ancona-Falconara. Il comportamento messo in atto da Ryanair viola in modo palese i regolamenti comunitari e le sentenze della giustizia europea e, in tal senso, si pone al di fuori dalla legge – spiega il Codacons – Il Regolamento CE 261/2004 stabilisce infatti risarcimenti da 250 a 600 euro a passeggero in caso di ritardi superiori alle 3 ore o cancellazioni dei voli, un diritto che la Corte di Giustizia Europea ha stabilito si applichi anche in caso di sciopero del personale, non rientrando le agitazioni sindacali nelle circostanze “eccezionali” per cui una compagnia aerea è esonerata dai risarcimenti”.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 26 Luglio 2018, 11:25 - Ultimo aggiornamento: 26-07-2018 11:25

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO