Fermo, volo di 7 metri durante una
arrampicata sul Gran Sasso: è grave

Un volo da 7 metri durante
una arrampicata
sul Gran Sasso: è grave
FERMO - E’ caduto mentre stava arrampicando sul secondo pilastro di pizzo d’Intermesoli. Un volo di circa sette metri per S.P., 42enne di Fermo, che è ricoverato in prognosi riservata all’ospedale Mazzini di Teramo. L’uomo ha riportato vari traumi e numerosi fratture e le sue condizioni sono gravi, anche se non è in pericolo di vita,
L’episodio è avvenuto sul Gran Sasso, nella zona della Val Maone. Sul posto, per il recupero dell’alpinista, sono intervenuti i tecnici del Soccorso Alpino e l’elicottero del 118. A dare l’allarme sono stati altri alpinisti che in quel momento si trovavano con l’uomo ad affrontare la via, una delle più frequentate del Gran Sasso. 
Secondo una prima ricostruzione fatta dai carabinieri, tutto sarebbe avvenuto in pochi attimi, proprio mentre l’uomo si trovava alla base del secondo pilastro ed aveva da poco iniziato ad arrampicare. Improvvisamente qualcosa non è andato come avrebbe dovuto e S.P. è scivolato portandosi appresso anche l’attrezzatura che aveva addosso.
I primi ad intervenire sono stati gli altri alpinisti che in quel momento si trovavano sulla stessa parete e che hanno subito dato l’allarme. In pochi attimi sono intervenuti i tecnici del Soccorso alpino e l’uomo è stato recuperato con l’elicottero del 118. In poco tempo è arrivato all’ospedale Mazzini dove i medici gli hanno riscontrato varie fratture e traumi. E’ stato ricoverato in prognosi riservata.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 10 Giugno 2018, 21:36 - Ultimo aggiornamento: 10-06-2018 21:49

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO