Ladri in agguato, meglio non distrarsi
Rubati marsupio, pochette e portafogli

Ladri in agguato, meglio
non distrarsi: rubati marsupio
pochette e portafogli
SENIGALLIA - Un marsupio rubato in un palazzo di via Mastai, una pochette dal cestino di una bicicletta in via Fratelli Bandiera, un portafoglio da una borsa sotto i Portici Ercolani. Sono alcuni dei furti messi a segno in centro storico. Tutti hanno in comune il fatto di aver lasciato incustoditi i propri beni anche se per poco tempo. Sufficiente però ai malintenzionati per entrare in azione.
Nei giorni scorsi anche una commessa derubata in via Oberdan della borsa, lasciata nel cestino della bicicletta mentre un corriere le stava consegnando un pacco.

Non un caso isolato. In via Mastai un operaio di Trecastelli si è recato in un condominio per effettuare dei lavori. Ha lasciato il portafoglio con 30 euro e i documenti nella nicchia di una centralina dentro il palazzo dove stava lavorando. Arrivato alle 11.30 ha iniziato a lavorare e alle 17.30 quando è andato a riprendere il marsupio non c’era più. Chiunque sarebbe potuto entrare nell’androne del palazzo. Non gli è rimasto altro da fare che sporgere denuncia ai carabinieri. Nell’ultima settimana due casi segnalati alla polizia locale. Una signora ha invece lasciato nel cestino della bici una pochette contenente qualche spicciolo e le chiavi di casa. In via Fratelli Bandiera ha incontrato un’amica e l’è andata incontro lasciandola appoggiata contro un palazzo. Tornata nel cestino non ha trovato più nulla. Qualcuno però, trovando le chiavi a terra le ha portate dai vigili e lei ha potuto recuperarle.
Un’altra donna non ha trovato più il portafoglio nella borsa rimasta aperta. Ricorda che sotto i Portici un uomo le ha dato una spallata per sbaglio e si è scusato. Arrivata in un bar vicino non aveva più il portafoglio. Dai vigili urbani è stato inoltre riconsegnato il portafoglio rubato ad un’operaia di una fabbrica di Cesano, in via Foce Cesano mentre lavorava. La donna aveva sporto denuncia ai carabinieri. «Speriamo che nel periodo natalizio la situazione migliori – spiega Giacomo Mugianesi, segretario della Cna – e soprattutto cambi un po’ la mentalità generale. Anche la distrazione delle persone non aiuta».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 18 Novembre 2018, 07:05 - Ultimo aggiornamento: 18-11-2018 07:05

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO