Porto di Ancona, oltre 30mila passeggeri
e tre navi da crociera nel fine settimana

Porto di Ancona, oltre 30mila
passeggeri e tre navi
da crociera nel fine settimana
ANCONA - Il porto di Ancona entra nel vivo della stagione estiva. Tre le crociere che toccheranno il porto in questo fine settimana. Venerdì il consueto e importante attracco di Msc crociere, Compagnia mondiale che da sempre crede nelle potenzialità del territorio marchigiano. La Msc Sinfonia arriverà con circa 2 mila persone a bordo e saranno oltre 300 passeggeri in partenza da Ancona per il loro viaggio. Sabato, invece, arriverà la Sea Princess, con più di 2.700 persone a bordo, di cui 1.900 passeggeri, quasi tutti internazionali. La Sea Princess, lunga 261 metri, sta compiendo un fantastico viaggio intorno al mondo e arriverà ad Ancona da Venezia per dirigersi poi a Messina. Attraccherà al terminal crociere alle 7 per ripartire alle 18. Era stata la “sorella” Pacific Princess, sempre della compagnia Princess Cruises, ad inaugurare a fine marzo la stagione 2018, che prevede in totale 38 toccate, contro le 29 dello scorso anno. Domenica, infine, il terzo scalo in questa stagione della Marella Celebration, con oltre 1.200 passeggeri in transito. La Compagnia Marella Cruises è specializzata nel mercato crocieristico britannico a cui propone l’itinerario “Adriatic Affair” tra Italia, Slovenia e Croazia.
 
Per i crocieristi sono come sempre disponibili i servizi e le iniziative di “Welcome to Ancona”, il progetto di accoglienza coordinato dalla Camera di Commercio di Ancona, capofila di un gruppo di soggetti privati e pubblici, fra cui l’Autorità di Sistema ed il Comune. Accompagnati da guide turistiche specializzate, i crocieristi potranno visitare il centro storico di Ancona, musei, Pinacoteca, Passetto, Duomo, il Parco del Cardeto e, con il pacchetto “From Tiziano to Tiziano”, partecipare al walking tour nella città storica legato alla presenza della prima pala firmata dal Tiziano, la Pala Gozzi, e di una delle ultime, la Crocifissione. Ci sarà anche la possibilità di escursioni per scoprire le Marche: la Riviera del Conero, Urbino, Grotte di Frasassi, Osimo, Jesi, Ascoli Piceno. Una chiara dimostrazione di quanto un porto internazionale possa creare ricchezza diffusa e opportunità per tutto il territorio regionale.
 
In questo fine settimana cresce anche il traffico passeggeri dei traghetti, rispetto allo stesso week-end del luglio 2017. I passeggeri che transiteranno nello scalo dorico a bordo dei traghetti, da venerdì a domenica, saranno circa 24 mila, in crescita rispetto ai 21.500 del 2017. La Grecia, con più di 18 mila passeggeri, di cui 13 mila in partenza e 5 mila in sbarco, rimane la meta principale di chi parte da Ancona. Seguono la Croazia, con 3.500 passeggeri in transito, e l’Albania con oltre 2.000 persone. Le auto al seguito dei passeggeri in transito nel porto dorico, invece, saranno circa 6.500, in crescita rispetto ai 5.600 dello stesso fine settimana del 2017. Stabile, infine, il numero dei mezzi pesanti, circa 1.300, di cui oltre 1.000 per la Grecia.
 
“Segnali positivi emergono dall’andamento di questi primi fine settimana estivi – afferma il presidente dell’Autorità di sistema, Rodolfo Giampieri - I traffici dei traghetti sono in crescita così come anche le crociere, con l’incremento delle toccate. Di rilevanza e orgoglio il fatto che la Compagnia Princess Cruise abbia scelto Ancona come una delle mete di una importante crociera intorno al mondo. Un segnale che va colto e che conferma la qualità dei servizi offerti dal porto di Ancona, l’attrattività del territorio marchigiano e le potenzialità che questo mix può esprimere a livello di accoglienza. Bisogna crederci, dobbiamo crederci e lavorare insieme - istituzioni, operatori e collettività - per far sì che queste prospettive si traducano in nuove opportunità di lavoro e nuova occupazione”.
 
Giudizio positivo anche del Presidente della Camera di commercio di Ancona Giorgio Cataldi che sottolinea: “Questi del traffico passeggeri e del successo del progetto Welcome sono numeri (e risultati) importanti, che rinsaldano la nostra convinzione di investire sull'accoglienza e sul legame tra il territorio, la città e l'area portuale (che è quasi un naturale proseguo della spina dei corsi). Colpisce l'imponenza del dato di turisti internazionali portati dalla Sea Princess: averne sul territorio è occasione imperdibile.  Il turismo oggi è legato a doppio filo con l’internazionalità: il nostro primo obbiettivo deve essere quello di diventare attrattivi nei confronti di un pubblico estero; di qui le azioni strategiche di incoming di operatori internazionali e stampa estera organizzate dalla camera di Commercio di Ancona , perché tocchino con mano le sue tante qualità e se ne facciano ambasciatori in patria. Lo stesso, ci auspichiamo, faranno i passeggeri di questi giganti del mare quando tornati a casa racconteranno di Ancona come tappa del loro tour intorno al mondo”.
 
Per l’Assessore al porto Ida Simonella “La presenza di tanti passeggeri e turisti in città è un bel segnale, ma come al solito, anche una sfida quotidiana che pian piano sta cambiando il modo di essere e di accogliere dell'intera città. Una sfida che riguarda tutti, cittadini, operatori privati e pubblici. Va sulla strada di un'Ancona più turistica.”
 
 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 12 Luglio 2018, 16:44 - Ultimo aggiornamento: 12-07-2018 17:09

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO