Tempesta Medicane, tre dispersi: «Sono un ragazzo e una coppia». Case allagate e alberi caduti, è caos

Tempesta Medicane, tre dispersi: «Sono un ragazzo e una coppia». Case allagate e alberi caduti, è caos
Tempesta Medicane, tre dispersi: «Sono un ragazzo e una coppia». Case allagate e alberi caduti, è caos
di Domenico Zurlo
La tempesta Medicane sta provocando il panico in Grecia, dove tre persone sono state dichiarate disperse dopo inondazioni e tempeste improvvise in diverse parti del Paese ellenico. Medicane - un mix tra le parole Mediterraneo e hurricane, cioè uragano - ha colpito soprattutto le aree orientali della Grecia, come l'isola di Eubea: qui un giovane e una coppia di mezza età sono stati segnalati come dispersi dalla TV di Stato. La protezione civile ha dichiarato di aver avviato operazioni di ricerca e soccorso intorno alla città di Mantoudi.

Medicane è arrivato in Italia, le prime immagini dalla Sicilia: onde alte e vento fortissimo

 
 

Ad essere colpita anche la penisola del Peloponneso: secondo gli esperti i venti fortissimi sarebbero ora orientati verso la Grecia del Nord e Nord-Est. La tempesta ha provocato un caos nel traffico in molte aree del Paese, con strade allagate per la pioggia, blackout di corrente e alberi caduti. Centinaia le richieste di assistenza ai vigili del fuoco per case allagate, per rimuovere alberi abbattuti o altri detriti, e per alcune persone intrappolate in auto.

Medicane fa tremare l'Italia: 
«La tempesta più grande della storia del Mediterraneo»

Le temperature sono crollate a 10° questa settimana, mentre il vento ha superato i 56 km/h e potrebbe intensificarsi. Le immagini mostrano strade trasformate in fiumi nell'area di Corinto, e onde enormi sulle rive delle città costiere. «Il Peloponneso resiste, nonostante impatto ed effetti collaterali di questo estreno fenomeno meteorologico» ha detto Petros Tatoulis, governatore regionale, citato dal quotidiano Independentche ha elencato i danni a case, campi e infrastrutture. Si teme ora per l'area della capitale Atene, colpita recentemente da inondazioni e incendi.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 1 Ottobre 2018, 09:55 - Ultimo aggiornamento: 01-10-2018 12:32

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO


PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



Se non ricordi lo Username o la Password clicca qui

0 di 0 commenti presenti