Notte delle terme, tra vasche calde
e fontane perenni esperienza celestiale

Notte delle terme, tra vasche
calde e fontane perenni
un'esperienza celestiale
di Lucilla Niccolini
Tra il solstizio d’estate e San Giovanni, le notti più brevi dell’anno. Dormire? Magari sognare, entrando nel “Sogno di una notte di… inizio estate”, dal 21 al 24 giugno, in una delle diciotto stazioni termali dell’Emilia Romagna. Non solo bagni e cure, con cui il benessere si diffonde nel corpo, entra nell’anima. Ci sarà da divertirsi, tutti insieme appassionatamente, con attività ludiche sociali che distendono il fisico e liberano le endorfine. Dal sorriso alla serenità. Ormai da sette anni, per le tre notti più brevi, ognuna di queste rinomate località riesce a ideare e a organizzare grandi feste per tutti, nei giardini e nelle piazze, tra vasche calde e fontane perenni. Il pubblico è formato di giovani aitanti e persone “acciaccate” in cerca di salute, dinamici teenager e anziani ballerini, senza dimenticare i bambini che, alla mezzanotte di sabato 23, volgeranno gli occhioni verso il cielo e faranno “oh!” al momento del fantastico lancio di migliaia di palloncini bianchi e celesti, contemporaneamente da ogni stazione termale.



Le infinite offerte
Il successo dell’iniziativa è documentato dalle presenze dell’anno scorso - oltre settantamila - per l’orgoglio dell’assessore regionale al Turismo, Andrea Corsini: «Salute, benessere, prevenzione, cura e relax sono le carte vincenti dei nostri centri termali. L’ormai riconosciuta importanza del wellness, di corretti stili di vita e di una vacanza attiva rilancia il nostro turismo termale e stimola nuove proposte». Terme in rete, in Emilia Romagna, e non resta che l’imbarazzo della scelta, dopo aver scorso le infinite offerte, documentate sul sito lanotteceleste.it: nordic walking e giochi di prestigio, trampolieri e funamboli, complessi musicali e dj scatenati, tour in bike e in barca, aperitivi e cene celestiali. C’è il mercatino vintage a Salsomaggiore; lo yoga celeste con le leggende in musica a Bertinoro; i trenini celesti, da e per le terme, a Castel San Pietro; la musica argentina alle Terme dell’Agriturismo. E per chi cerca la magia, da Bagno di Romagna partono escursioni trekking sul monte Comero alla ricerca delle fate, e passeggiate sul Sentiero degli gnomi.

Il Festival dell’Acqua
A Porretta ha luogo il Festival nazionale dell’Acqua, annuale corollario del Forum Mondiale dell’Acqua dell’Onu, per celebrare la ricchezza delle fonti e dei corsi grandi e piccoli. In un convegno, si parlerà dell’importanza delle acque termali di Porretta, famosa fin dall’antichità per le sue terme, con acque dalle profondità fino a cinquemila metri.

Spazi di meditazione
E poi, per chi non ama il frastuono e sceglie le terme per un relax salutare, l’apertura serale degli impianti garantisce, anche di notte, spazi quieti, di meditazione. Le coppie troveranno l’angolo romantico; le famiglie con bambini, i giochi più rasserenanti. E chissà che i single non abbiamo una chance in più di incontrare l’anima gemella, nella magia della Notte Celeste. Idromassaggi termali, trattamenti con fanghi vellutati per una pelle morbidissima, piscine attrezzate sono da sempre luoghi d’incontro, e non solo, coccolati da profumi naturali, da acque benefiche, infine - perché no? - da squisiti prodotti enogastronomici. Alla molteplicità delle attrazioni, si sposa la varietà dei luoghi: vicino al mare, in collina, in un parco nazionale e in un borgo di charme: ogni località facilmente raggiungibile con ogni mezzo. Voi pensate a partire, a farvi star bene ci pensano gli operatori turistici dell’Emilia Romagna, da Castrocaro a Rimini, da Riolo a Riccione. E l’augurio è che la notte celeste duri per tutta l’estate.



Rituale ai Cristalli di Sale
A Riccione Terme, venerdì 22 giugno, percorso termale-sensoriale con il Rituale ai Cristalli di Sale Celesteal Grottino Veneziano: un delicato peeling tra avvolgenti profumi, che lascia la pelle setosa e illuminata (sconti per i piccoli). E sabato, Risveglio muscolare in pineta e Beauty Self Treatment (eventi gratuiti). A Perle d’Acqua Park, per tutto il week end, si entra in due, si paga per uno.
Info www.riccioneterme.it.

La pratica del Qi Gong
Tre giorni celestiali alle Terme di Cervia, fin dalle sei del mattino di venerdì 22 giugno, con la pratica del Qi Gong in riva al mare. E alle 8, Wake up Nordic Walking, passeggiata nordica tra mare e pineta guidata da un istruttore. Quindi, dalle 10 - e di nuovo alle 21, sotto le stelle - visita guidata alla Salina di Cervia in barca. E la domenica, dopo la Notte Celeste di sabato, alba musicale sul mare.
Info Tel: 0544 973040.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 13 Giugno 2018, 13:31 - Ultimo aggiornamento: 13-06-2018 13:31

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO