Gmf965 made in Camerano: «Camicia
bianca? Meglio la micro-fantasia»

Gmf965 made in Camerano:
«Camicia bianca? Addio
Meglio la micro-fantasia»
di Massimiliano Viti
La camicia diventa meno formale e più comoda. In linea con le ultime tendenze moda che vogliono un outfit più comodo e versatile e più leggero, adatto ad un viaggiatore contemporaneo, anche il mondo delle camicie si adegua. Non serve più solo per poter indossare una cravatta o per essere portata sotto una giacca, la camicia esplora nuove sensazioni e nuove visioni. Le fantasie a colori si esprimono al meglio proprio sulle camicie di lino, cotone e filati misti. La fantasia tartan stampata è interpretata con raffinatezza, mentre fiori, pappagalli e piante tropicali rappresentano proposte più pop e colorate. Nell’estate 2019 vedremo sicuramente più colori, anche accesi. La scelta più importante, semmai, è rappresentata dal colletto a punta o alla coreana. E sopra la camicia molti brand hanno proposto le bretelle. Ma questa è un’altra storia. A raccontarci le ultime tendenze moda di questo capo è il marchio Gmf965: le lettere sono le iniziali dei tre fondatori (Giammarco, Marco e Francesco) mentre i numeri sono stati estrapolati dalle loro date di nascita. Il brand è distribuito dalla camiceria Giovanni Taccaliti e ha esposto a Pitti Uomo dove era presente anche il responsabile dello stile Marco Mezzelani.



Mezzelani, che camicia indosseremo la prossima estate?
«Sicuramente una dai tessuti morbidi e con volumi più ampi. La camicia diventa più piacevole da indossare e viene realizzata con tessuti lavati, lino o simil lino, che sono piuttosto leggeri. Un capo più easy da indossare, più comoda e confortevole».

La sua vestibilità sarà sempre piuttosto aderente come nelle ultime stagioni?
«In Italia siamo abituati a vedere un fit più asciutto mentre all’estero la vestibilità è già un po’ più ampia. Per la prossima estate i volumi sono destinati ad ampliarsi un po’, proprio per dare una sensazione di maggiore comodità».



Per quanto riguarda i materiali leggeri, oltre al classico cotone e lino?
«I materiali acquistano notevole importanza nella manifattura del prodotto. La novità può essere rappresentata dal ritorno della viscosa mentre i lavaggi dei tessuti faranno la differenza».

La camicia a mezza manica avrà nuova vita visto che negli anni scorsi era stata riposta nel guardaroba?
«Sì, soprattutto la camicia fantasia e in particolare le fantasie che richiamano il pool party e le Hawaii. Anche il collo alla coreana sarà sempre di moda».

Al di là delle tendenze moda, la camicia più venduta resta sempre quella bianca?
«Quella bianca è stata sostituita da quella con microfantasia che oggi si indossa un po’ dappertutto».



Il brand Gmf965 come ha declinato queste tendenza nella nuova collezione primavera estate 2019 presentata al Pitti Uomo?
«La novità più importante è rappresentata dal dettaglio identificativo: ogni camicia presenta una piccola banda di colore fluo. Pensiamo che oggi la società e l’uomo in generale sia piuttosto cupo e per dare vita al grigiore generale abbiamo scelto il colore fluo. Lo slogan potrebbe essere: nel buio, scegli il fluo. Nella collezione trovano posto le camicie con stampe, colorate, a righe e a quadretti, in linea con ciò che abbiamo detto prima. Particolare attenzione è stata data al rapporto qualità prezzo, cercando di contenere quest’ultimo anche per attirare un pubblico più giovane».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 21 Giugno 2018, 13:44 - Ultimo aggiornamento: 21-06-2018 13:44

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO