Urbino, pedina le vittime fino alla prima
sosta poi ripulisce le auto: arrestato

Pedina le vittime fino
alla prima sosta e ripulisce
le loro auto: arrestato
URBINO – Arrestato un topo d’auto molto metodico: pedinava le vittime e attendeva che facessero soste brevi senza chiudere il mezzo per poi derubarle.
La polizia, dopo prolungati appostamenti ed al termine di una accurata attività di indagine, individuava come autore dei furti un cittadino marocchino, regolare sul territorio nazionale, quarantenne, nullafacente, già conosciuto a questi uffici, il quale ieri veniva colto dai poliziotti mentre si aggirava e armeggiava tra le macchine nei pressi del Campo Sportivo di Urbino.  Il modus operandi dell’uomo era quello di monitorare le vittime in modo da annotarsi gli orari di arrivo a scuola, in palestra o al bar; spesso approfittava del fatto che alcuni genitori, portando i figli all’asilo, per la fretta, lasciassero le borse all’interno dell’autovettura senza chiuderla a chiave; l’uomo abilmente sfilava direttamente le banconote dai portafogli, riponendo subito dopo la borsa all’interno della macchina.   Sono in corso approfonditi accertamenti per avere il quadro completo dei furti perpetrati dal cittadino marocchino. “Si esorta – è l’appello della Polizia - chiunque avesse subito furti con modalità analoghe in strade, bar, edifici sportivi, nelle zone di Piansevero, Santissima Annunziata e della Piantata a rivolgersi al Commissariato di P.S. di Urbino". 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoled├Č 6 Dicembre 2017, 16:30 - Ultimo aggiornamento: 06-12-2017 16:30

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO