Pesaro, vigili a caccia dei furbetti
dei saldi "armati" di fotocamere

Vigili urbani a caccia
dei furbetti dei saldi
"armati" di fotocamere
PESARO - Hanno fotografato a tappeto le vetrine dei negozi più alla moda: abbigliamento, borse, scarpe, pelletteria, intimo. Non sono fashionisti ma i vigili urbani che negli ultimi giorni che hanno preceduto l’apertura ufficiale dei saldi, il 5 gennaio, sono andati in giro in coppia per il centro storico a immortalare gli articoli esposti.
O meglio i loro listini. La loro in realtà è una caccia ai furbetti dello sconto che si esplica non soltanto verificando chi applica promozioni fuori dal periodo regolamentato per legge, ma anche sugli accertamenti dei cartellini esposti perché nella giungla del commercio c’è chi potrebbe fare, appunto, il furbo. E quindi giocare con i prezzi lievitando a piacimento le cifre pre saldo per abbassarle poi. «Abbiamo segnalato quali sono i prezzi di partenza dei prodotti – fanno sapere dal comando della polizia locale – l’obiettivo è verificare se durante i saldi ci siano delle irregolarità. Dobbiamo capire se effettivamente il prezzo di partenza è corretto, oppure c’è stato qualche ritocco».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 8 Gennaio 2017, 20:41 - Ultimo aggiornamento: 08-01-2017 20:41

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO