Pesaro, lo smog sfiora i limiti di legge
Ma la centralina rotta "salva" la città

Lo smog sfiora i limiti
di legge, ma la centralina
rotta "salva" la città
PESARO - Inquinamento, al limite dello sforamento annuale. Ma sono stati provvidenziali tre giorni in cui il polverometro di via Scarpellini ha smesso di funzionare, mentre quello di Fano registrava tre giorni fuorilegge. E il dato delle polveri è più alto nel parco urbano piuttosto che in una via trafficata. I valori di Pm10 rilevati dalla Rete Regionale di Qualità dell’Aria e pubblicati sul sito ufficiale di Arpam Marche parlano di 35 superamenti in via Scarpellini del livello di protezione della salute umana (massimo 35 gg/anno consentiti sopra i 50 microgrammi/mc) in tutto il 2016. Va detto che il misuratore è collocato in un parco urbano e misura il valore di fondo cittadini. Eppure il 20 e il 21 dicembre e dal 25 al 28 il dato non era disponibile e sono stati giorni di alta concentrazione di polveri. Fosse stato rilevato, probabilmente il limite annuale sarebbe stato superato. Il valore medio annuale è stato 31.4 microgrammi/mc e non dovrebbe superare i 40 mg/mc per non superare il limite di protezione della salute umana.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoled├Č 11 Gennaio 2017, 21:49 - Ultimo aggiornamento: 11-01-2017 21:49

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO