Pesaro, sgorbi quotidiani nel salotto
buono: caccia agli imbrattatori seriali

Sgorbi quotidiani nel salotto
buono: parte la caccia
agli imbrattatori seriali
di Thomas Delbianco
PESARO - Muri del centro storico sempre più imbrattati. Ora gli anonimi writer “sfidano” persino la videosorveglianza della Prefettura, sporcano il salotto buono di piazza del Popolo, tralasciando le altre strade (da via Castelfidardo a via Mazza) dove le facciate dei palazzi privati sono ripetutamente colpite da graffittari notturni. «Più controlli, vanno individuati con le telecamere e obbligati a riparare i danni che commettono», dice il capogruppo di Forza Italia Alessandro Bettini. E’ un’escalation senza fine. Un inizio 2019 dove, ogni giorno, il centro storico viene sempre più deturpato dalle scritte di uno o più writer, che ormai sono diventati seriali. Gli ultimi imbrattamenti sono avvenuti sui muri di Palazzo Ducale, sede della Prefettura. E lungo via Castelfidardo e piccole traverse in diverse abitazioni private.
 
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
Scopri la promo
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 18 Gennaio 2019, 07:05 - Ultimo aggiornamento: 07:05