Pesaro, rivoluzione parcometri:
arrivano quelli anti parcheggiatori

Rivoluzione parcometri:
​arrivano quelli contro
i parcheggiatori abusivi
PESARO - Rivoluzione parcometri nei parcheggi blu della città, 70 nuovi impianti che potranno essere dotati di lettura targa per smussare il fenomeno dei posteggiatori abusivi e il riciclo dei tagliandi usati d automobilista a automobilista. Si estende dunque il modello già avviato in piazzale Carducci con il pagamento tramite bancomat, carte di credito o prepagate.
Il prossimo 2 maggio scadrà la gara per la fornitura e l’installazione di 74 parcometri destinati alla gestione della sosta nelle aree a pagamento del Comune di Pesaro. Un appalto del valore di 451 mila euro, che porterà in città 74 impianti nuovi di zecca, con lo smantellamento degli attuali 68, di cui 50 verranno ritirati, mentre 18 resteranno nella disponibilità della Pesaro Parcheggi.
«Dopo la scadenza della gara di appalto e l’aggiudicazione della fornitura, decideremo quali parcometri far funzionare con inserimento targa e pagamento anche con carta di credito», anticipa il direttore della Pesaro Parcheggi Giorgio Montanari. Due stazioni con lettura della targa sono già presenti dall’inizio dell’anno al Carducci e tra le zone nelle quali sicuramente verranno installati con questo sistema, ci sono il parcheggio di vial Mameli del Centro Direzionale Benelli e piazzale Cinelli, dove spesso si verifica la concentrazione di parcheggiatori e venditori abusivi.
Questi nuovi sistemi di pagamento puntano infatti ad eliminare il cosiddetto “mercato nero dei ticket”, cioè il fenomeno dello scambio di biglietti per la sosta, dal quale i parcheggiatori abusivi traggono guadagno.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 15 Aprile 2018, 06:05 - Ultimo aggiornamento: 15-04-2018 06:05

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO