Pesaro, parte lo "sblocca-Foglia"
Addio al tappo alla foce del fiume

Parte lo "sblocca-Foglia"
Addio definitivo al tappo
alla foce del fiume
PESARO - Non sarà il solito intervento tampone, tanto per metterci una pezza. Negli ultimi due anni ce ne sono già stati quattro, davanti all’emergenza e al rischio concreto di restare bloccati nel Foglia. Per la prima volta, per liberare la foce del fiume dal tappo di detriti, e i lavori partiranno la prossima settimana, si potrà applicare la normativa regionale, ribattezzata sblocca-Foglia, che porta la firma del consigliere regionale Pd Andrea Biancani.
Consentirà anche di ripulire buona parte della montagnola di ghiaia che spunta a fianco alla foce, oltre alla manutenzione sulle sponde del corso d’acqua. Ieri in Regione c’è stato l’appalto. I lavori, per un importo di 21 mila euro, sono stati affidati all’impresa Casavecchia di Cagli. «La ditta arriverà in Baia Flaminia per avviare l’intervento a metà della prossima settimana – riferisce Biancani – la priorità verrà data all’allargamento del passaggio nella foce, considerato che la stagione è ormai alle porte e c’è la necessità di garantire il passaggio delle barche ormeggiate lungo il fiume. L’operazione si allargherà anche alla rimozione del materiale accumulato lì a fianco, per ripianare quel tratto vicino alla spiaggia». Un deposito di ghiaia che lo stesso consigliere regionale definisce «innaturale», ma che non poteva essere toccato, in assenza di una legge che lo consentisse. Non ha aiutato il fatto che il Foglia sia l’unico fiume in tutto il territorio regionale con i natanti ormeggiati. E ce ne sono circa 800. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 18 Maggio 2017, 10:04 - Ultimo aggiornamento: 18-05-2017 10:04

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO