Pesaro, un drone sorvola la caserma
dell'esercito: denunciati padre e figlio

Un drone sorvola
la caserma ​dell'esercito:
denunciati padre e figlio
PESARO - Un drone sorvola la caserma militare, lanciato l’allarme. Ma non erano spie. E’ la storia di un pomeriggio singolare e ricco di colpi di scena. L’allarme è scattato quando un drone da 200 grammi ha iniziato a volteggiare sopra la caserma Del Monte. Qualche minuto di troppo e i militari hanno chiamato i carabinieri perché nessun velivolo può sorvolare uno spazio aereo sopra un presidio militare se non autorizzato. I carabinieri sono andati in via dell’Acquedotto e hanno rintracciato il proprietario. In pratica hanno trovato padre e figlio che facevano volare il drone per gioco.
I due sono olandesi e si erano appoggiati col loro camper in via dell’Acquedotto. Padre e figlio si sono spiegati e in pratica hanno raccontato di essere a Pesaro in vacanza per la prima volta e non sapevano che il drone volava sopra la caserma militare. Si sono chiaramente scusati e hanno permesso ai carabinieri di cancellare tutti i video realizzati dal velivolo che immortalava la Del Monte e le attività del 28° Reggimento Pavia. I carabinieri hanno potuto verificare che si trattava di persone per bene, non certo di spie e che davvero non c’erano secondi fini nelle loro riprese. L’episodio si è chiuso nel giro di qualche minuto ma per i due è scattata una denuncia per aver violato il divieto di sorvolo sulla caserma.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 8 Novembre 2018, 10:12 - Ultimo aggiornamento: 08-11-2018 10:12

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO