Pesaro, capriolo ferito si presenta
alla caserma dei Forestali, ma è tardi

Capriolo ferito "bussa"
alla caserma dei Forestali
Ma purtroppo non ce la fa
PESARO – Capriolo ferito, quasi guidato da un sesto senso, arriva nella caserma dei Carabinieri Forestali, ma purtroppo per lui non c’è più nulla da fare.

Erano circa le 7 quando i militari in servizio al Gruppo avvertivano dei richiami provenire dall’accesso pedonale alla caserma Carabinieri Forestale di Pesaro e Urbino. Usciti per verificare di cosa si trattasse, i militari scorgevano un capriolo in evidente difficoltà che tentava di entrare nel recinto della caserma stessa. I carabinieri forestali facilitavano quindi l’ingresso dell’animale, facendo in modo di indirizzarlo verso un luogo protetto e chiamavano immediatamente il Cras Pesaro e Urbino, che interveniva prontamente. Gli operatori constatavano che l’animale presentava non solo una profonda ferita alla zampa posteriore ma anche gli esiti di un forte trauma carnico, causato probabilmente da un investimento stradale avvenuto almeno qualche giorno prima. Purtroppo, quindi, nonostante la prontezza dei soccorsi, per l’animale, non c’era nulla da fare.

Il Ten.Col. Gabriele Guidi, Comandante Int. del Gruppo Carabinieri Forestale di Pesaro e Urbino ha dichiarato «Spiace molto non aver potuto salvare il piccolo di capriolo; oltre alla prontezza dei militari in servizio alla caserma ieri mattina, ritengo doveroso segnalare la rapidità dell’intervento del Cras, una struttura di eccellenza della nostra provincia che merita ogni sforzo per il suo mantenimento e potenziamento».  
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 8 Settembre 2017, 16:27 - Ultimo aggiornamento: 08-09-2017 16:27

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO