Fano, ragazza 16enne in fuga minaccia
suicidio: salvata in extremis in stazione

Ragazza 16enne in fuga
minaccia il suicidio: salvata
in extremis in stazione
FANO -  Appena 16 anni, poco più che una bambina. Sicuramente una vita difficile che l’ha portata lontano da casa, ospite di una comunità per minori di Fano. Poi l’estate che per i suoi coetanei è spensieratezza, bagni al mare e giochi. Per lei invece una stagione buia, così buia da meditare di farla finita. Lunedì pomeriggio nonostante i pensieri di morte, la 16enne ha lasciato una porta aperta alla vita, componendo il numero del cellulare di un’amica. A lei e ai carabinieri che sono corsi in stazione, la ragazzina probabilmente deve la salvezza.
Probabilmente ha lasciato la comunità di Fano nel primo pomeriggio e ha raggiunto Cattolica in treno e alla stazione ferroviaria si è fermata. Lì un tentennamento oppure l’ultimo grido di dolore ma sta di fatto che ha confidato all’amica che aveva intenzione di uccidersi, di buttarsi sotto un treno. La ragazza dall’altro capo del telefono non ha nemmeno tentato di dissuadere l’adolescente e ha immediatamente allertato il 112 spiegando cosa stava accadendo e fornendo ai carabinieri anche il luogo preciso dell’annunciato suicidio.
Quando due militari si sono precipitati alla stazione di Cattolica hanno rapidamente individuato la ragazzina che ferma sulla banchina di uno dei binari della stazione.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 11 Luglio 2018, 09:59 - Ultimo aggiornamento: 11-07-2018 09:59

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO