Fano, chef Valerio Omiccioli stroncato
da un malore in casa a 53 anni

Lo chef Valerio Omiccioli
stroncato da un malore
in casa a 53 anni
di Silvia Sinibaldi
FANO - Uno chef dalle doti riconosciute ma soprattutto una persona amata e generosa. Per questo la sua morte, avvenuta domenica sera alla vigilia dei suoi 53 anni ha lasciato sotto choc un’intera comunità e non solo la sua grande famiglia. Valerio Omiccioli era nella sua abitazione di via Ticino, a Carrara di Fano, quando si è sentito male. Ha avuto pochi secondi per raccontare alla moglie un violento dolore intercostale e poi si è accasciato perdendo i sensi.
La donna ha allertato subito il 118 ma nell’attesa i familiari hanno disperatamente cercato di rianimarlo. Quando nell’abitazione dello chef sono arrivati i soccorritori, il tentativo di rianimarlo è proseguito e nonostante i mezzi a disposizione, il defibrillatore e l’esperienza dei sanitari per Omiccioli, colpito da un arresto cardiaco, non c’è stato più nulla da fare.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
Scopri la promo
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 12 Febbraio 2019, 10:07 - Ultimo aggiornamento: 10:45