Ospedali, è allarme: «In corsia mancano medici specializzati»

Ospedali, è allarme: «In corsia mancano medici specializzati»
di Lorena Loiacono
Medici laureati, ma senza specializzazione: tanti i camici bianchi freschi di studi che, ogni anno, restano fuori dalla scuola di specializzazione. Il ministero dell’istruzione ha aumentato i posti, rispetto agli scorsi anni, ma la richiesta è comunque più alta e anche le Regioni restano sprovviste dei camici bianchi da portare in corsia. Si tratta del cosiddetto «imbuto formativo», uno dei malanni più acuti della sanità italiana: i medici vengono formati ma poi, dopo il corso di laurea di 6 anni,...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
Scopri la promo
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 23 Luglio 2018, 00:02 - Ultimo aggiornamento: 08:30


PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



Se non ricordi lo Username o la Password clicca qui

0 di 0 commenti presenti