Terremoto, il dossier choc: crescono
la mortalità e l'uso di psicofarmaci

Terremoto, il dossier choc:
crescono la mortalità
e l'uso di psicofarmaci
di Monia Orazi
L’onda lunga del terremoto sociale, fatto dello sgretolamento di legami affettivi e sociali continua a farsi sentire a quasi due anni dalle prime scosse, come testimoniano i dati dell’aumento della mortalità nelle zone dove si trovano gli sfollati, che in un anno tra il gennaio del 2017 ed il gennaio del 2016, ha avuto un aumento del 53%. Nell’entroterra di Camerino il consumo di benzodiazepine è salito del 73%, questo psicofarmaco serve per placare ansia ed insonnia. I dati sono stati resi noti ieri nel corso dell’incontro “Le persone fragili e il sisma” tenutosi all’aperto, nella zona commerciale di Visso, organizzato dall’associazione Alzheimer Uniti Italia, ambiti territoriali sociali e comune di Visso. 
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
Scopri la promo
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 28 Luglio 2018, 11:44 - Ultimo aggiornamento: 11:44