La siccità non molla, le Marche
chiedono lo stato d'emergenza

La siccità non molla, Marche
chiedono la dichiarazione
dello stato d'emergenza
ANCONA – La siccità non molla e la Regione Marche ha presentato al Governo la richiesta di dichiarazione di stato di emergenza.
Lo comunica l’assessore alla Protezione civile Angelo Sciapichetti. «Abbiamo chiesto lo stato d’emergenza – sottolinea l’Assessore – per far fronte alla situazione che si sta verificando in conseguenza delle condizioni climatiche degli ultimi mesi. Nelle Marche nell’autunno 2016 e nella scorsa primavera ha piovuto poco. A ciò si sono aggiunte elevate temperature estive e questo ha portato a una situazione difficile prima nel Pesarese, poi nell’Ascolano, nel Fermano e nel Maceratese. A seguito delle segnalazioni delle Autorità d’Ambito, abbiamo quindi deciso di richiedere la dichiarazione dello stato d’emergenza. Da Roma ci hanno chiesto approfondimenti, informazioni che abbiamo tempestivamente inviato evidenziando l’evoluzione della situazione climatica, i suoi effetti, le misure di contrasto adottate, quantificando dettagliatamente le risorse economiche necessarie al superamento delle criticità».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 30 Agosto 2017, 17:35 - Ultimo aggiornamento: 30-08-2017 17:35

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO