Uova contaminate da insetticcida:
bloccato stabilimento a Senigallia

Trovate uova contaminate
da insetticida: bloccato
stabilimento a Senigallia
di Federica Serfilippi
ANCONA  - Lotti di uova di un’azienda di Senigallia risultate positive all’insetticida fipronil. La sostanza, secondo le risultanze dei laboratori del Ministero della Salute, sarebbe stata trovata in quantità minime nei prodotti analizzati e lontano dai dosaggi tossici.
Ciò non ha impedito agli organi competenti, come l’autorità sanitaria regionale e i carabinieri del Nas, di emanare provvedimenti cautelativi per la tutela dei cittadini, quali il blocco della vendita delle uova, il ritiro dei lotti già messi in commercio e il blocco totale dell’attività dello stabilimento in provincia di Ancona. Una limitazione che andrà avanti finché non verranno svolti ulteriori esami e fino a quando non verranno accertate le cause della contaminazione.
I controlli allo stabilimento sono stati eseguiti nei giorni scorsi nell’ambito degli accertamenti voluti dal ministro Lorenzin e attuati in tutto il territorio nazionale per la ricerca di eventuali contaminazioni su uova, prodotti derivati e alimenti che li contengono. Su 114 campioni raccolti dalle autorità preposte, solo sue aziende sono risultate positive al monitoraggio degli istituti zooprofilattici.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
Scopri la promo
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 22 Agosto 2017, 12:32 - Ultimo aggiornamento: 12:32