Tolentino, dall’Umbria sulla SS77 per i furti
Caccia ai pendolari dei raid nelle case

Dall’Umbria in superstrada
per rubare, caccia
ai pendolari dei raid nelle case
TOLENTINO - Furti a Tolentino, caccia alla banda della superstrada. Il sospetto è che i recenti raid siano opera di un’unica gang proveniente dall’Umbria che si serve della Valdichienti. Intanto spunta un altro colpo. «La mia cagnolina ha messo in fuga i ladri. Ero in bagno e stavo andando a dormire quando ho sentito abbaiare, così sono corsa in cucina dove ho trovato la finestra aperta ed il portafoglio fuori dalla mia borsa, che avevo lasciato sopra il tavolo. A quel punto ho capito che c’erano i ladri». È il racconto di Leonella Ciccarelli che vive con il marito Mariano Scarpeccio in contrada Ributino. La sua abitazione è stata “visitata” qualche sera fa dai banditi. Magro, per fortuna, il bottino: appena dieci euro custoditi nel portafoglio. 
Paura per la donna ed il marito. Il tentativo di irruzione è stato uno dei colpi pianificati da una banda di malviventi che qualche giorno fa ha preso di mira le contrade Ributino, Pianciano ed Ancaiano. Tutto lascia pensare che ad agire sia la medesima banda, ladri professionisti pendolari e specializzati in furti nelle case. I banditi sarebbero giunti in auto dall’Umbria passando per la superstrada. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 13 Marzo 2019, 06:49 - Ultimo aggiornamento: 13-03-2019 10:19

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO