Recanati, si toglie la vita in cantina
Il cadavere trovato dalla vicina

Suicidio choc, si impicca
in cantina. Una vicina trova
il cadavere: infarto
RECANATI - Un anziano si toglie la vita, la vicina si trova dinanzi alla scena e per lo choc si sente male tanto da essere trasportata all’ospedale. Un doppio dramma si è consumato nel giro di pochissimi minuti. Gli episodi sono avvenuti ieri pomeriggio, quando un anziano recanatese di 88 anni, A.C, residente in via Porto Recanati, ha compiuto un gesto estremo impiccandosi all’interno di una cantinetta sottostante la sua abitazione. L’anziano, che viveva da solo, dopo aver fissato una corda ad una tubazione si è lasciato andare, mettendo così fine ai suoi giorni. 
Ad accorgersi dell’accaduto è stata una signora di origini peruviane che abita di fronte e che da tempo si prendeva cura di lui. Un buon rapporto di vicinato, un contatto quotidiano rafforzato dal fatto che era proprio lei ad accudirlo. Dalla donna, in evidente stato di choc, è dunque partito l’allarme che ha richiamato anche i vicini richiamati dalle grida di aiuto.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerd├Č 17 Marzo 2017, 05:20 - Ultimo aggiornamento: 17-03-2017 13:52

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO