Recanati, lettera rubata in Comune:
il "corvo" è un noto professionista

Lettera rubata in Comune:
"corvo" insospettabile
è un noto professionista
RECANATI - La polizia postale di Macerata ha identificato il fantomatico “Giuseppe Persiani”, questo il nome riportato sul suo profilo Facebook, sul quale alla fine di febbraio 2017 era stata pubblicata una lettera mai partita dal Comune, mai firmata dal sindaco e senza destinatari, oltre che mancante del protocollo.
Un documento interno non ufficiale che si trovava sulla scrivania di un dirigente, il quale doveva essere inviato agli imprenditori locali per invitarli a sponsorizzare alcuni eventi. Dello stesso “Giuseppe Persiani”, lo pseudonimo usato su Fb, aveva fatto uso per polemizzare nei confronti dell’amministrazione. Subito il Comune si era attivato presentando una denuncia formale contro ignoti alla polizia postale che ha poi dato il via alle indagini per risalire all’autore di un fatto ritenuto particolarmente grave. Il profilo di “Giuseppe Persiani” era stato subito oscurato non appena si era diffusa la notizia della denuncia formale presentata dal Comune per accertare l’identità del titolare dell’account. Le indagini della polizia postale, una volta concluse, sono state rese note alla Procura della Repubblica di Macerata, al Compartimento della Polizia Postale di Ancona e alla Questura di Macerata. Indagini che non si sarebbero fermate solo all’esame degli Ip privati, sino a quando si è risaliti a quello di cui risulterebbe assegnatario un noto professionista recanatese.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 13 Giugno 2018, 11:22 - Ultimo aggiornamento: 13-06-2018 11:22

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO