Porto Recanati, sacerdote condannato
a due mesi per il furto di un cellulare

Sacerdote condannato
a due mesi
per il furto di un cellulare
PORTO RECANATI - Ruba un cellulare sul lungomare, sacerdote condannato a quattro mesi di reclusione. Ma l’uomo di fede si difende: «L’ho trovato su un muretto, credevo fosse stato smarrito e ho pensato di regalarlo a mia moglie». La buona fede sostenuta dalla difesa in aula, però, non ha convinto il giudice Claudio Bonifazi che ieri ha condannato il sacerdote a quattro mesi di reclusione - con la sospensione condizionale della pena -, 120 euro di multa e 500 euro di risarcimento al proprietario del cellulare.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerd├Č 13 Luglio 2018, 05:15 - Ultimo aggiornamento: 13-07-2018 12:04

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO