Porto Recanati, partono in anticipo
i lavori per proteggere la costa

I lavori delle nuove scogliere
partono prima della fine
della stagione turistica
PORTO RECANATI – Emergenza erosione, autorizzato il via ai lavori per le barriere frangiflutti anche prima della fine della stagione turistica. Hanno infatti preso il via i lavori di realizzazione di 29 scogliere emerse lungo il litorale che va da Porto Recanati a Potenza Picena, come autorizzato dall’Ufficio Circondariale Marittimo di Civitanova Marche con un’ordinanza.
Un intervento urgente a difesa della costa che era stato sollecitato alla Capitaneria di Porto di Civitanova dagli assessori regionali al Turismo, Moreno Pieroni e alla Difesa della costa, Angelo Sciapichetti considerando l’interesse pubblico per la sicurezza e la salvaguardia del tratto di litorale  che va da Fosso PIlocco ( Potenza Picena) al fiume Potenza in territorio del Comune di Porto Recanati .  «Un tratto flagellato da sempre dalle mareggiate – fa notare l’assessore Moreno Pieroni-  insieme ad altre zone limitrofe  per le quali occorrerà prevedere altri interventi urgenti a tutela del litorale».  In particolare l’assessore Pieroni aveva scritto nei giorni scorsi alla Capitaneria per autorizzare l’inizio dei lavori anticipatamente al 30 settembre – termine della stagione balneare-  in deroga al regolamento regionale sulla balneazione che vieta lavori durante la stagione balneare.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Marted├Č 12 Settembre 2017, 17:23 - Ultimo aggiornamento: 12-09-2017 17:23

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO