Macerata, «Aiutatemi, mio figlio si droga»
Mamma coraggio fa arrestare il pusher

«Aiutatemi, mio figlio
si droga»: mamma coraggio
fa arrestare il pusher
di Daniel Fermanelli
MACERATA - Continua senza sosta la lotta allo spaccio di sostanze stupefacenti da parte dei carabinieri del comando provinciale di Macerata. Ne è dimostrazione l’ultima importante operazione messa a segno dai militari del Nucleo investigativo del Reparto operativo. A seguito di un’indagine partita proprio da Macerata, è stato arrestato in Germania un nigeriano di 31 anni - Emereuno Aaron -, colpito da un ordine di custodia cautelare in carcere emesso dal Gip a seguito di un’attività investigativa coordinata dal procuratore capo Giovanni Giorgio.
 Tutto ha inizio alcuni mesi fa, dalla storia di una famiglia che conduce una vita serena e tranquilla e che ad un certo punto viene colpita dal dolore e dalla disperazione: uno scossone che rischia di travolgere tutto. I genitori scoprono infatti che il proprio figlio fa uso di droga. Mai avrebbero pensato di trovarsi a fare i conti con la drammatica piaga della tossicodipendenza. «Mio figlio si droga, sono disperata», confida la madre del ragazzo ai carabinieri del comando di Macerata, guidati dal colonnello Michele Roberti. Lo fa con un esposto anonimo con cui chiede di rintracciare al più presto il “venditore di morte” (così nella lettera ha definito il fornitore dello stupefacente).
 
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
Scopri la promo
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 18 Gennaio 2019, 09:52 - Ultimo aggiornamento: 09:52