Civitanova, stesa in una pozza di sangue
misteriosa aggressione alla stazione

Stesa in una pozza
di sangue: misteriosa
aggressione alla stazione
di Chiara Marinelli
CIVITANOVA - Era distesa per terra terra tra i binari, in una pozza di sangue: misteriosa aggressione notturna ad una donna alla stazione ferroviaria. L’allarme per una vicenda i cui contorni sono ancora da chiarire è scattato l’altra notte, pochi minuti dopo l’una, quando il macchinista di un treno che a quell’ora passava per la stazione di Civitanova si è accorto di una donna che si trovava a terra sul marciapiede della banchina dove si aspetta il treno, quasi a ridosso delle panchine. Non vedere quella donna era praticamente impossibile: attorno a lei, infatti, che se ne stava tutta rannicchiata, c’era sangue dappertutto. La donna era lunga sul marciapiede tra il binario due e il binario tre.
 
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
Scopri la promo
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 22 Settembre 2018, 04:15 - Ultimo aggiornamento: 17:35