Porto Sant'Elpidio, trovato gallo
fuggito dal pollaio il Primo Maggio

Trovato il gallo in fuga
scappato dal recinto
Ora è tornato nel pollaio
PORTO SANT'ELPIDIO - E’ stato ritrovato dopo una fuga di undici giorni il gallo che ha fatto parlare tutta Porto Sant’Elpidio e mezza Italia. Il presidente del quartiere Centro Fabio Stortini, che lo aveva in carico per il Primo Maggio e ne ha perso le tracce a festa finita perché impegnato a mettere a posto, è stato contattato anche da emittenti nazionali per un’intervista. Ieri mattina il pennuto, che arrivati a questo punto ha un nome: Gallupidio, ha potuto riabbracciare le sue galline. E’ rientrato nel pollaio. In verità l’allevatore lo ha messo in gabbia, una sorta di quarantena per tutelarlo. Deve riposare, non può fare sforzi, deve riprendere le forze. Per qualche giorno non può fare il galletto in buona sostanza, altrimenti ci stira le zampe. Ad ogni modo è andata così: Gallupidio, dopo un lungo girovagare sul lungomare nord, aveva fatto amicizia con il ristoratore e il barista, guadagnandosi il pranzo e la colazione quotidiane. Non sentiva proprio il bisogno di rincasare e gli appuntamenti fissi per riempirsi la pancia lo avranno convinto che non era necessario tornare alla vecchia vita. E anzi, si è spinto ancora più lontano. Ha osato troppo ed è stato, fortunatamente, recuperato ieri all’alba. Era rimasto incastrato tra i rovi di un cespuglio, non poteva muoversi. In passante l’ha notato e l’ha acciuffato per le penne. E Stortini l’ha recuperato. Non è stato facile e poco ci è mancato che non scappasse di nuovo. Più che Gallupidio merita il nome di Gulliver, il gallo viaggiatore.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 13 Maggio 2018, 17:15 - Ultimo aggiornamento: 13-05-2018 17:15

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO