Silvana uccisa a fucilate in faccia
Lui l'aveva riaccolta dopo la separazione

Silvana uccisa a fucilate
in faccia. Lui l'aveva riaccolta
dopo la separazione
PORTO SANT’ELPIDIO - Una mira da cecchino, affinata da giovane sparando alla selvaggina e ai piattelli, poi in età da pensione accostando il pallino sui campi di bocce. Ma non ha avuto bisogno di precisione Giuseppe Valentini, l’anziano di 78 anni che tutti descrivono come mite e pacioso, per abbattere a fucilate la povera donna che s’era ripreso in casa da sei mesi, dopo un matrimonio naufragato quindici anni fa per le seduzioni di una setta che avevano affascinato la moglie Silvana Marchionni. Il suo ultimo poligono di tiro, in un lunedì maledetto nella campagna coltivata a grano e ulivi vicino al quartiere Corva, ha un perimetro limitato, il minuscolo palcoscenico dell’ennesimo femminicidio.

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
Scopri la promo
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 22 Maggio 2018, 04:10 - Ultimo aggiornamento: 18:43