Porto San Giorgio, pescivendolo
multato dalla Capitaneria

Furgone pieno di pesce
non tracciabile, pescivendolo
multato dalla Capitaneria
PORTO SAN GIORGIO - Si stringono sempre più le maglie della Capitaneria nei confronti di chi non rispetta le norme sull’attività peschereccia. L’ultimo illecito punito riguarderebbe quello commesso da un pescivendolo del Fermano che, qualche giorno fa, si aggirava al porto sangiorgese col suo furgone stracolmo di pescato.

L’inghippo? Il pesce era privo di tracciabilità, cosa non ammissibile. I militari della Capitaneria di Porto San Giorgio in collaborazione con i colleghi di San Benedetto non hanno potuto far altro che sanzionare il commerciante e, chiaramente, sequestrare l’enorme quantità di pesce non etichettato in procinto di essere smistato. Sull’esatto peso non sono state fornite indicazioni più dettagliate ma si parla di un quantitativo davvero ingente da far strabuzzare gli occhi. Insomma, nel mondo della pesca qualche protagonista sottovaluta ciò che i regolamenti professano ma con le conseguenze non si può mica scherzare.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 9 Giugno 2018, 05:15 - Ultimo aggiornamento: 09-06-2018 05:15

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO