Monte Urano, faccia a faccia col cinghiale:
«Il mio cane è scappato, che spavento»

Si trova a faccia a faccia
col cinghiale: «Il mio cane
è scappato, che spavento»
MONTE URANO - “Mi sembrava un grosso cane e invece era un cinghiale. Che spavento!». Sono le parole di Rossella Properzi che l’altra sera a Monte Urano si è trovata a tu per tu con un cinghiale in via Papa Giovanni XXIII. Erano circa le 21,30 quando Rossella è uscita di casa con il figlio per passeggiare insieme al cane di piccola taglia. «Ad un certo punto il cane si è allontanato e ho visto una sagoma che mi ha fatto pensare ad un altro cane ma di grossa taglia. Per cui, per non far correre pericoli al mio, l’ho raggiunto. Quello che sembrava un cane in realtà era un cinghiale, e anche piuttosto grande. Mi sono spaventata, ho preso mio figlio e il cane e sono fuggita via, correndo più veloce che potevo. Per fortuna il cinghiale non ci ha inseguito e l’abbiamo perso di vista» è il racconto della signora residente nel centro calzaturiero, ancora impaurita per l’inaspettato faccia a faccia avuto nella notte. Probabilmente era un esemplare maschio in cerca di cibo.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 16 Febbraio 2019, 10:17 - Ultimo aggiornamento: 16-02-2019 10:17

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO