Fermo, colpi per pagarsi la droga:
arrestato il rapinatore seriale

Colpi per pagarsi
la droga: ​arrestato
il rapinatore seriale
FERMO - Arrestato il rapinatore che tra dicembre e gennaio scorsi ha messo a segno due rapine, la prima in un bar di Porto Sant’Elpidio e la seconda al Comunità Papa Giovanni di Capodarco. Era la sera della vigilia di Natale quando una volante della Questura di Fermo interveniva presso il “Bar Coco” di Porto Sant’Elpidio dove un giovane, a volto scoperto, era entrato con la scusa di cambiare una banconota da 20 euro in due da 10. La barista stava consegnandogli il denaro, ma improvvisamente il giovane si era portato sul retro del bancone e avvicinandosi alla cassa, ha forzato il cassetto per aprirlo. ll giovane alla fine è riuscito a scappare con un bottino di circa 200 euro in banconote di vario taglio. Particolare scalpore, poi, aveva destato la rapina subita il 25 gennaio da una volontaria della comunità “Papa Giovanni XXIII” che Don Vinicio gestisce a Capodarco. Un giovane era entrato nei locali della segreteria chiedendo del parroco, ma saputo che quest’ultimo non era in sede, domandava alle persone presenti se potevano donargli una piccola somma di denaro. Al loro diniego e all’invito di tornare al momento in cui era presente il parroco, il malvivente, con una mossa repentina, ha afferrato la borsa della volontaria che era appoggiata sopra la scrivania e si è dato alla fuga. Il giovane, tossicodipendente, era già stato in precedenza individuato quale autore di un simile reato commesso a Porto Sant’Elpidio il 20 dicembre e, sussistendo il vincolo della continuazione, era stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari anche per gli ultimi episodi svelati dalla Questura di Fermo.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 22 Febbraio 2019, 10:39 - Ultimo aggiornamento: 22-02-2019 10:39

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO