L'estate dei furbetti, una casa vacanza
su due affittata in maniera irregolare

L'estate dei furbetti
una casa vacanza su due
affittata in maniera irregolare
Una casa su due di quelle che vengono affittate nelle località di vacanza, viene ceduta in maniera irregolare. A confermarlo le indigine della guardia di finanza. Infatti, anche quest'estate sotto la lente d'ingrandimento delle Fiamme Gialle sono finiti i proprietari di seconde e terze case per gli affitti nelle località di vacanza: degli 895 controlli complessivamente svolti, uno su due è risultato irregolare. 539 le violazioni rilevate. In Puglia, Toscana e Lazio i casi più numerosi. 

Da metà giugno ad oggi la Guardia di Finanza ha effettuato 22.271 controlli nelle località di vacanza e nelle città d'arte, quasi 500 al giorno, il doppio rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso soprattutto nei settori più a rischio durante l'estate: l'abusivismo commerciale, l'evasione fiscale legata alle case vacanza, la contraffazione, il lavoro nero e il caporalato.

Tra le situazioni al limite sono stati riscontrati i cosiddetti «ghost hotel» di Taormina (ME): Bed & Breakfast completamente sconosciuti al Fisco e appartamenti affittati «in nero». I soggetti che li gestivano hanno omesso di dichiarare redditi per oltre 130 mila euro. 

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 13 Agosto 2018, 09:18 - Ultimo aggiornamento: 13-08-2018 10:52

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO