Ryanair taglia i tempi per il check in
on line: da 4 a 2 giorni, sui social è bufera

Ryanair taglia i tempi
per il check in on line: da 4
a 2 giorni, sui social è bufera
Ryanair "taglia" ancora e finisce nel mirino dei passeggeri che pure scelgono di spendere poco al momento di mettersi davanti al computer: questa volta la compagnia irlandese ha ridotto, a partire dal 13 giugno, a 48 ore il tempo per fare il check in on line per i viaggiatori che non prenotato il posto. La metà di prima. Se si sfora questo tempo, ovvero per chi si presenta agli imbarchi senza il check stampato o sull'app sul telefonino, è saltato il supplemento: 55 euro con sconto a 25 euro per i neonati.

Parecchio di più di quanto costa prenotare il posto: una disparità che rivela subito la strategia dell'azienda. Fissare il posto costa 4 euro come prezzo base, poi si sale a 13 per le prime file e 15 per garantire un po' più di spazio alle gambe. Altri 5 euro per l'imbarco proritario che permette di portare il trolley in cabina senza mettersi in fila parecchio prima al gate. A ogni modo chi prenota il posto può fare il check in già da 60 giorni prima del volo.  Il check in chiude comunque sempre due ore prima della partenza del volo.

A questo punto sui social c'è chi propone a Ryanair di consentire il check in a giorni alterni. 

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoled├Č 16 Maggio 2018, 19:49 - Ultimo aggiornamento: 16-05-2018 19:53

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO