Borse, dopo il voto al Senato lo spread torna
a salire: sfonda quota 250 poi riscende di 10 punti

Dopo il voto al Senato
lo spread torna a salire
e si attesta a 240
Sfonda la soglia dei 250 punti in avvio di giornata lo spread tra Btp e Bund all'indomani del voto in Senato con cui il Governo Conte ha incassato la fiducia e il discorso di programma pronunciato dal nuovo presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Il differenziale di rendimento tra il BTp decennale benchmark (Isin IT0005323032) e il pari scadenza tedesco, ha aperto a 249 punti base per poi sfondare subito al soglia dei 250 e stabilizzarsi a 240. In rialzo dunque dopo la chiusura di ieri a 239 punti e dai 218 punti del closing di venerdì. Sale anche il rendimento del BTp benchmark decennale che si attesta al 2,93% dal 2,77% della chiusura della vigilia (2,90% l'apertura). Ancora peggiore l'avvio sulle scadenze più brevi, il rendimento dei titoli a due anni vola all'1,33% per uno spread con i pari scadenza tedeschi vicino ai 200 punti base (192 p.b.).
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 6 Giugno 2018, 09:24 - Ultimo aggiornamento: 06-06-2018 10:08

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO