Dirigenti pubblici, nel contratto stop
agli aumenti in caso di troppe assenze

Dirigenti pubblici, stop
agli aumenti nel contratto
in caso di troppe assenze
Anche per i dirigenti di Stato ci saranno «misure per disincentivare elevati tassi di assenza del personale». Lo propone la bozza che domani l'Aran presenterà ai sindacati, in occasione del tavolo per il rinnovo del contratto della dirigenza della Pubblica amministrazione  centrale (ministeri, agenzie fiscali e enti come l'Inps). Così, se non si centrano i target previsti, la retribuzione integrativa non salirà. Nei casi in cui, si legge nella bozza, «non siano stati conseguiti gli obiettivi di miglioramento dei tassi di assenza definiti ai sensi delle vigenti disposizioni contrattuali in materia, l'ammontare complessivo delle risorse variabili di alimentazione dei fondi destinati ai trattamenti economici accessori, secondo le rispettive discipline di sezione, non possono essere incrementate, rispetto al loro ammontare riferito all'anno precedente». Non solo, «tale limite permane anche negli anni successivi, fino a quando gli obiettivi di miglioramento non siano stati effettivamente conseguiti».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 23 Maggio 2018, 15:15 - Ultimo aggiornamento: 23-05-2018 15:21

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO