Benzina, scattano i rialzi dopo
la chiusura delle raffinerie Usa

Benzina, scattano i rialzi
dopo la chiusura
delle raffinerie Usa
ROMA - Comincia a farsi sentire anche in Italia l'effetto di Harvey, l'uragano che ha colpito Texas e Lousiana costringendo alla chiusura diverse raffinerie facendo accelerare le quotazioni dei prodotti petroliferi anche nel Mediterraneo. Sulla rete carburanti italiana, secondo quanto riferisce Quotidiano Energia, si registrano  aumenti di 1 centesimo su benzina e diesel da parte di TotalErg e Q8.

Nel dettaglio, il prezzo medio nazionale praticato in modalità self della benzina è pari a 1,497 euro, con i diversi marchi che vanno da 1,493 a 1,525 euro (no-logo 1,474). Il prezzo medio praticato del diesel è pari a 1,343 euro, con le compagnie che passano da 1,342 a 1,362 euro (no-logo a 1,318). Quanto al servito, per la benzina il prezzo medio praticato è di 1,629 euro, con gli impianti colorati che vanno da 1,588 a 1,720 euro (no-logo a 1,507), mentre per il diesel la media è a 1,479 euro, con i punti vendita delle compagnie da 1,441 a 1,574 euro (no-logo a 1,353). Il Gpl, infine, va da 0,604 a 0,623 euro (no-logo a 0,588).
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 31 Agosto 2017, 14:22 - Ultimo aggiornamento: 31-08-2017 16:21

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO