Zalando e il post con le modelle curvy: su Fb
gli insulti choc. Le più cattive sono le donne

Zalando e il post con modelle
curvy: su Facebook gli insulti
choc. Le più cattive? Le donne
La cattiveria non ha genere. Lo dimostra il caso, che monta da qualche giorno, delle foto con le modelle curvy in intimo Calvin Klein che hanno provocato decine di commenti offensivi sulla pagina Facebook di Zalando, società di e-commerce: foto che volevano pubblicizzare l’intimo promuovendo il fascino delle donne ‘morbide’, ma che hanno smascherato la cattiveria di tanti, troppi utenti, soprattutto donne appunto.

Gli insulti sono terribili: «Ciccione», «fate schifo», alcune delle eleganti frasi rivolte alle modelle, peraltro tutt’altro che grasse e di certo bellissime. «Ma quanta ipocrisia ..... io non vorrei essere mai così», scrive una utente. Ciò che colpisce è che ad attaccarle siano state per la maggior parte donne, in barba alla solidarietà femminile che invece in questi casi dovrebbe portare più sensibilità. «Vorrei dire a tutti gli uomini che hanno commentato con no, bleah, prosciutti, che la vita di noi donne non ruota intorno alla loro approvazione sul nostro corpo», scrive una ragazza. 



I gestori della pagina Facebook italiana di Zalando sono intervenuti con prontezza. «Da Zalando ci piace rappresentare e RISPETTARE la bellezza autentica e la diversità delle persone. Allo stesso modo, rispettiamo opinioni e gusti diversi dai nostri e il diritto di esprimerli. Tuttavia, non accettiamo che la nostra pagina diventi un luogo per diffondere messaggi di odio, offesa o disprezzo: per questo motivo, siamo stati costretti ad oscurare alcuni commenti», hanno scritto in un commento fissato in alto, dopo aver cancellato gli insulti peggiori.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 16 Gennaio 2019, 14:39 - Ultimo aggiornamento: 16-01-2019 14:56

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO