Spray al peperoncino sulla pista da ballo,
processo a due trans per lesioni aggravate

Spray al peperoncino
sulla pista da ballo, processo
a due trans: lesioni aggravate
di Maria Letizia Riganelli
Spray al peperoncino in pista da ballo, alla sbarra due trans brasiliani. Movimentarono un sabato sera del 2012 alla discoteca Theatro di Viterbo, prendendo prima a calci e schiaffi due ragazze e poi spruzzando spray urticante tra la gente in sala da ballo. Ora devono rispondere di lesioni aggravate.

Nello specifico uno dei due trans per lo stesso fatto è stato già condannato a un anno e otto mesi di reclusione a una provvisionale di duemila euro. L’altro ha visto partire il processo ieri mattina davanti al giudice Gaetano Mautone del tribunale di Viterbo. La sua posizione inizialmente fu stralciata perché irreperibile. 

«Io ero in discoteca con alcuni amici – racconta in aula un testimone – e a un certo punto ho visto due trans che tiravano per i capelli una ragazza bionda. Poi l’hanno sbattuta a terra e presa a calci. Non so cosa abbia scatenato quella furia. So solo che poco dopo una delle due ha tirato fuori lo spray al peperoncino e ce lo ha spruzzato contro. Poco dopo la discoteca si è svuotata e sono arrivati i carabinieri e il 118. Tutti siamo stati soccorsi, anche i due trans che hanno scatenato l’aggressione».

Quella sera le ragazze picchiate sarebbero state due, entrambe costituitesi parte civile. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 19 Giugno 2018, 17:31 - Ultimo aggiornamento: 19-06-2018 19:07

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO