Spaghettata sotto la chiesa dopo
il concerto di Natale: 10 intossicati

Spaghettata sotto la chiesa
dopo il concerto di Natale:
10 intossicati in opedale
UDINE - Pastasciutta dopo il concerto di Natale: 10 intossicati. È successo ieri sera a Gonars dove, dopo la manifestazione organizzata nella chiesa di San Canziano Martire, la comunità e i coristi si sono raccolti per un buffet nella cripta dove erano state sistemate delle panche e dei tavoli per mangiare la pastasciutta, cucinata da un gruppo di volontari in una stanza superiore: è proprio nella piccola stanza adibita temporaneamente a "cucina" che un uomo di 70 anni si sente male. Per fortuna in quel momento, in chiesa, c'è il sindaco di Gonars Marino Del Frate, che è un medico. Viene chiamato in aiuto.


3421489_0844_000000.jpg


L'uomo è svenuto ma il primo cittadino, facendolo sdraiare a terra, è riuscito a fargli riprendere i sensi. Poi la fase più delicata:  chiama il Nue 112 e arriva un'ambulanza. I presenti riferiscono al sindaco di una sorta di "nuvola di vapore" notata nella piccola stanza-cucina: il vano ha un grande portone che in quel momento è chiuso, perché è molto freddo, ma che viene subito aperto per arieggiare. Intanto Del Frate, all'arrivo dei sanitari, informa che può trattarsi di monossido: aiuta così il personale medico nell'individuazione del malore. Il 70enne viene portato prima all'ospedale di Palmanova e poi trasferito a Trieste per il trattamento in camera iperbarica. Non è grave; è rimasto intossicato dal monossido di carbonio.

Prima della mezzanotte le altre persone che erano nella stanza cucina, una decina, vengono chiamare dal medico dell'ospedale di Palmanova per controlli: non hanno sintomi ma tutte, al test del monossido, risultano positive: l'hanno respirato. Saranno poi dimesse nella notte. Intanto in chiesa arrivano i vigili del fuoco che accertano la presenza del micidiale gas. Non è chiaro come si sia formato; nella mattinata di oggi, lunedì 11 dicembre, saranno eseguiti tutti gli accertamenti del caso con il funzionario dei vigili del fuoco di Udine, il perito Valmore Venturini. Sul posto anche i carabinieri. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 11 Dicembre 2017, 08:52 - Ultimo aggiornamento: 11-12-2017 11:55

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO