Schianto dopo la festa di compleanno
Tre ragazzi in condizioni gravissime

Schianto dopo la festa
di compleanno: tre ragazzi
in condizioni gravissime
LANCIANO Un’allegra serata di festa di compleanno finisce con tre giovani gravemente feriti in un incidente stradale avvenuto l’altra notte a Piazzano di Atessa. La Fiat Multipla su cui viaggiavano due ragazzi e una ragazza si è improvvisamente capottata alle 3.40 sulla provinciale 119, nella zona di Piana La Fara. Oltre ad essere stato spettacolare, il ruzzolone dell’auto rovesciatasi su se stessa ha procurato pesanti politraumi ai tre giovani, successivamente ricoverati in prognosi riservata. A Chieti è finito il conducente M.F., 19 anni, di Lanciano, mentre G.S., 21 anni, di origine albanese, ugualmente residente a Lanciano, è stato ricoverato all’ospedale di Pescara. Nello stesso nosocomio Adriatico è finito anche la ragazza, M.D.R.(19), originaria della vicina Montazzoli ma da poco residente Piazzano di Atessa. Tutti e tre i giovani hanno riportato pesanti ferite. A preoccupare maggiormente sono le condizioni della ragazza che viaggiava sul sedile posteriore della Multipla, di colore grigio, la quale probabilmente non aveva le cinture di sicurezza allacciate ed è stata scaraventata in avanti.

I giovani erano di ritorno da una festa di compleanno che si era svolta a Perano. La prima a dover scendere a casa era la ragazza e durante il tragitto l’auto è schizzata paurosamente e ha iniziato prima a sbandare poi si è avvitata su se stessa. Forse una manovra errata o un’improvvisa frenata, certo è che l’asfalto scivoloso non ha aiutato il conducente a governare la vettura. Auto praticamente distrutta con parabrezza e tettuccio rimasti schiacciati e totalmente ammaccate entrambe le fiancate della carrozzeria. I soccorsi sono stati tempestivi. Sul posto 118, carabinieri della compagnia di Atessa, coordinati nelle indagini dal comandante facente funzione maresciallo Bruno Cipollone, e i vigili del fuoco di Casoli. Al momento dei soccorsi i giovani erano già riusciti a scendere dalla Multipla. Ma viste le loro gravi condizioni i sanitari hanno deciso l’immediato trasferimento a Chieti e Pescara.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 25 Febbraio 2018, 10:55 - Ultimo aggiornamento: 25-02-2018 10:57

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO