Roma, studente bocciato all'Itis: il papà picchia
a sangue il giovane prof 23enne /Foto choc

Studente bocciato all'Itis:
il papà picchia a sangue
il giovane prof 23enne
di Domenico Zurlo
La sua colpa è stata quella di bocciare uno studente. Un professore di appena 23 anni è stato aggredito e picchiato dai genitori di un suo alunno a Roma, all'Itis Di Vittorio Lattanzio in via Teano: l'aggressione è avvenuta due giorni fa, sul posto è intervenuta la polizia e due persone sono rimaste ferite, trasportate in ospedale in codice giallo.

Prof umiliato a Lucca: «Inginocchiati e mettimi 6»: sei studenti indagati per il video



La notizia è rimbalzata sul web dopo che la mamma del docente ha denunciato tutto su Facebook, in un post sul suo profilo: 
«La "colpa" del docente é stata quella di essere presente nel monento in cui veniva comunicato ai genitori la non promozione del figlio - ha scritto la donna - Insulti e minacce ai docenti e al dirigente scolastico. Ad un tratto il padre dell alunno è passato ai fatti tentando di colpire alle spalle il preside, il docente interviene spostando il dirigente scolastico e viene colpito in pieno volto.  Il padre impazzito si accanisce sul docente che solo per un miracolo riesce a liberarsi dalla morsa assassina».



«Al docente portato in ospedale in ambulanza veniva riscontrato trauma cranico, rachide cervicale e segni di tentato soffocamento, ora é sotto osservazione - continua il post - Il docente in questione ha soli 23 anni é al suo primo anno di insegnamento... Ed é mio figlio. Questa è l'ITALIA? Chi tutelerà i docenti che sono i formatori della società di domani? Quale futuro ci attende?».
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 14 Giugno 2018, 14:13 - Ultimo aggiornamento: 14-06-2018 15:16

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO