Russia, getta la bimba di 2 anni
nella fonte battesimale: «Era posseduta»

Getta la bimba di 2 anni
nella fonte battesimale
«Era posseduta»
di Alessia Strinati
Viene messa con violenza nella fonte battesimale dal sacerdote perché secondo lui è posseduta dal demonio. Una bambina di 2 anni in Russia è stata gettata con violenza più volte nella fonte con l'acqua benedetta in chiesa di fronte ai genitori e a tutti i suoi parenti che sono rimasti sconvolti per l'accaduto. Il sacerdote, Ilia Semiletov, sarà ora gudicato dal tribunale ecclesiastico per le violenze commesse sulla piccola.




Il prete, durante la funzione ha detto che la bambina sarebbe stata posseduta dal demonio, così ha insistito con violenza nel gettarla in acqua, spaventandola. A nulla sono servite le grida della piccola terrorizzata, tanto che per tre  volte ha continuato a spingerle la testa nella fonte battesimale. La madre ha ammesso di essere stata terrorizzata dalla funzione, come ripirta il Daily Mail, così come un'altra parrocchiana che ha assistito alla funzione.

«Il sacerdote mi aveva detto che i bambini devono essere immersi con decisione nell'acqua», ha ammesso, «perché il demonio è dentro di loro». Un video ha immortalato l'accaduto, tanto che ora la chiesa ortodossa sta portando avanti un procedimento a carico del sacerdote, giudicandone l'operato.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 13 Dicembre 2018, 17:48 - Ultimo aggiornamento: 13-12-2018 17:50

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO