Lenti a contatto, paura per la nuova infezione:
«Si diventa ciechi, casi in rapido aumento»

Lenti a contatto, nuova
infezione: «Si diventa
ciechi, casi in aumento»
di Simone Pierini
Scatta l'allarme tra i portatori di lenti a contatto per lo scoppio di una rara infezione che può causare cecità. L'infezione è denominata cheratite di Acanthamoeba e provoca l'infiammazione della superficie anteriore dell'occhio, e le persone che portano le lenti a contatto, soprattutto usa e getta, sono i casi maggiormente a rischio. 

Usa le lenti a contatto in piscina, 39enne perde la vista da un occhio​

Chirurgo scambia la ghiandola lacrimale per un tumore: «Non posso più piangere»​



Gli esperti invitano chi le utilizza ad abbandonare qualsiasi cattive abitudini igieniche durante la gestione delle lenti, perché questo può aumentare il rischio di contaminazione. Anche fare la doccia o nuotare in piscina mentre le si indossano rappresenta un fattore di alto rischio.

Dopo aver contratto la malattia i pazienti rimangono con meno del 25% della vista, mentre nei casi più gravi diventano ciechi. Il Moorfields Eye Hospital di Londra ha registrato un preoccupante aumento del numero di casi di malattia dal 2011 ad oggi. Secondo un nuovo studio pubblicato sul British Journal of Ophthalmology, tra il 2000 e il 2003 furono registrati da otto a dieci casi all'anno. Negli utlimi cinque anni il dato è aumentato tra 35 ai 65 all'anno. 

Il professor John Dart, dell'UCL Institute of Ophthalmology e Moorfields Eye Hospital, ha dichiarato: «Le persone che indossano lenti a contatto usa e getta devono assicurarsi di lavarsi e asciugarsi accuratamente le mani prima di maneggiarle ed evitare di indossarle mentre si nuota, mentre si lavano il viso o mentre si fa il bagno».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 21 Settembre 2018, 11:44 - Ultimo aggiornamento: 21-09-2018 14:35

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO