Cane randagio veglia per ore
la cagnolina investita e uccisa da un'auto

Cane randagio veglia
per ore la cagnolina investita
e uccisa da un'auto
di Ebe Pierini
LATINA - Ha vegliato per ore il corpo ormai privo di vita di una cagnolina investita e uccisa. Con lo sguardo triste ha osservato quella sagoma immobile cercando di capire perché non abbaiasse e non guaisse più. Ha camminato attorno al corpicino, l'ha annusato.

Commuove la storia del cane randagio che non si è separato dalla cagnolina che è stata investita, questa mattina, sulla Migliara 47, in direzione Pontinia, a duecento metri dal ponte Ferraioli. A notare la scena è stata la signora Lucia Fusco che stava transitando in auto lungo quella via. La donna è tornata indietro, poi è scesa e ha spostato la carcassa della cagnolina morta sull'erba per evitare che le auto di passaggio la investissero ulteriormente.

Il suo amico a quattro zampe è rimasto lì accanto a vegliare la cagnolina forse sperando che si risvegliasse. Poi ha trascinato il corpo più all'interno del campo ed è rimasto lì a pochi centimetri. «Il cagnolino era addolorato – ha raccontato la signora in un post su Facebook - Con gli occhi mi ha chiesto aiuto ma non c'era più niente da fare. Lui l'ha baciata a lungo, poi si è spostato un po' all'interno, nel campo. Si vedeva che ha timore dell'uomo».

Gli animali sono capaci di gesti e di slanci che commuovono e fanno riflettere perché, spesso, più degli umani, sanno esprimere sentimenti ed affetti e declinare a loro modo le parole "amore", "amicizia" e "fedeltà".
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 11 Gennaio 2019, 16:23 - Ultimo aggiornamento: 11-01-2019 18:02

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO