Pelle irritata: «Pensavo fosse
la depilazione, invece era un cancro»

Pelle irritata: «Pensavo
fosse la depilazione,
invece era un cancro»
di Silvia Natella
Strane macchie sulle gambe avevano impensierito ma non allarmato Rhiannon Douglas, ragazza di 21 anni di Cannock, in Australia. Sembrava un'eruzione cutanea, una semplice conseguenza a una banale depilazione. E invece, come riporta Metro la giovane donna era malata di cancro.


 La scoperta del tumore, una volta chiarita la diagnosi, è stata devastante. La prima volta che ha notato le macchie era nel maggio del 2016. Ha chiesto aiuto al suo medico quando hanno cominciato a diffondersi su tutto il corpo. Per i dottori si trattava della sindrome Henoch Schonlein (HSP), una rara condizione in cui i vasi sanguigni si infiammano. La realtà era ben diversa.
Ben presto i sintomi hanno iniziato a peggiorare. "Mi sono rivolta al reumatologo che come il mio medico curante ha pensato si trattasse di artrite. I giorni passavano e mi sono gonfiata terribilmente", spiega Rhiannon. Il mal di schiena improvviso l'ha spinta a ricoverarsi. 



In ospedale hanno trovato una massa tumorale di 8,5 centimetri sul petto e le hanno diagnosticato un raro tipo di linfoma di Hodgkin che si sviluppa nel sistema linfatico.
"Non riuscivo a credere che l'eruzione cutanea sulle mie gambe fosse sintomo di un cancro, non avevo mai sentito o visto qualcosa del genere. - continua la ragazza - In un primo momento ho pensato che fosse dovuta alla depilazione perché due giorni prima avevo rasato le gambe per il matrimonio di mio cugino.
Per fortuna il tumore è stato preso in tempo, ma è bene che tutti sappiano".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoled├Č 11 Gennaio 2017, 14:11 - Ultimo aggiornamento: 11-01-2017 15:55

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO