San Bendetto, ladra 15enne sorpresa
in casa rompe la caviglia alla padrona

Sorprende ladra 15enne
in casa, ma lei le rompe
la caviglia con le pinze
SAN BENEDETTO - Ha forzato la porta dell’appartamento ed ha messo a soqquadro l’abitazione riuscendo a prelevare soldi in contanti per un totale di oltre seicento euro e poi è fuggita ma, sulla sua strada, ha incontrato la padrona di casa che ha tentato di fermarla. Lei però le ha tirato addosso delle pinze rompendole il malleolo e mandandola in ospedale.

Dovrà rispondere di tutte queste vicende la nomade quindicenne che, poco dopo è stata fermata dai carabinieri della compagnia sambenedettese diretta dal maggiore Pompeo Quagliozzi. La ragazzina era riuscita a penetrare poco prima in via Potenza, nell’abitazione dell’ex presidente del comitato di quartiere Elio Core. L’incursione È entrata e si è impossessata di alcuni contanti, circa 600 euro prelevati poche ore prima dalla moglie di Core. La quindicenne ha visto quei contanti, li ha presi ed è fuggita via. Ha incrociato però Core e la moglie che stavano rientrando in casa proprio in quel momento. La quindicenne, per evitare di essere presa e per fermare la foga dei due padroni di casa, ha tirato contro i due coniugi delle pesanti pinze, utilizzate per forzare la porta di casa, che l’hanno colpita alla caviglia provocandole un forte dolore. Quando si è poi fatta visitare in ospedale i medici hanno riscontrato la frattura del malleolo. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 7 Settembre 2017, 10:57 - Ultimo aggiornamento: 07-09-2017 10:57

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO